Torcolo di San Costanzo

IMG_1072
Il 29 gennaio è San Costanzo, Patrono di Perugia. Per l’occasione non si può assolutamente rinunciare alla tradizione del torcolo, un dolce non dolce, speziato al punto giusto….da provare!
Quello nella foto lo ha preparato la mia bambina ed è il più buono che io abbia mai assaggiato.

INGREDIENTI:
600 gr farina
25 gr lievito di birra
350 gr acqua
170 gr cedro candito
160 gr uvetta
180 gr pinoli
80 gr olio evo
100 gr burro
160 gr zucchero
2 cucchiai di semi di anice
1 uovo

PREPARAZIONE
Mettete la farina in una terrina e unite il lievito sbriciolandolo. Mescolate per qualche minuto con acqua tiepida fino ad ottenere un impasto che abbia la consistenza della pasta del pane. Tenete la terrina in un luogo caldo e coperta con un panno fino a quando il volume della pasta non sarà raddoppiato, quindi ponetela sulla spianatoia, stendetela leggermente con il palmo della mano e aggiungete i cubetti di cedro candito, l’uvetta, i pinoli, l’olio, il burro, lo zucchero e i semi di anice. Amalgamate il composto per una decina di minuti. Formate una ciambella e appoggiatela in una tortiera bene imburrata. Mettete la tortiera in luogo caldo e al riparo dall’aria e, per favorire la lievitazione, avvicinatevi una pentola con acqua bollente. Dopo tre ore la ciambella sarà lievitata. Spennellate la superficie del torcolo con il tuorlo d’uovo e con un coltello praticate delle piccole incisioni sulla pasta.
Cuocete a 170° per circa 45 minuti.

Annunci